VL 7 Vuellesette (ex Video Lamezia)

Ragione Sociale Vuellesette S.r.l.
Indirizzo Via Vittorio Veneto Sambiase, 15 - 88046 Lametia Terme (CZ)
Telefono 0968-438666
Fax 0968-434952
Responsabile Francesco Grandinetti
Inizio Trasmissioni Ottobre 1986
Fine Trasmissioni 2003
Tipologia Sindycation regionale

 

· Storia

 

Dalla trasformazione di Video Lamezia, nell’Ottobre 1986, nasce VL 7-Vuellesette.

 

Tele SanMarco, Teleuno, Radio Tele International, TeleRadio Sud, Studio Tv Palmi e Tele Parco Luna, sono le emittenti che costituiscono il nuovo consorzio televisivo regionale, presieduto da Adriano Fazio, amministrato da Francesco Grandinetti e gestito da Pino Colella.

 

I principali canali di diffusione erano 4358 Uhf (Lamezia T.); 26 35 Uhf (Cosenza); 32 Uhf (Catanzaro); 66 Uhf (Crotone); 2444 Uhf (Reggio Calabria).

 

Il consorzio VL7 forniva svariate produzioni di interesse generale, alcuni programmi d’acquisto di elevata qualità pur lasciando alle emittenti associate la disponibilità di spazi autonomi per le trasmissioni a carattere locale.

 

La pubblicità, raccolta da una concessionaria interna, veniva pre-inserita nei programmi distribuiti dal consorzio alle stazioni tv.

 

Annunciatrice dei programmi e volto ufficiale dell'emittente lametina sarà Barbara Florean, già Miss Computer '86.

 

A Gennaio 1987 vengono avviate le trasmissioni della seconda rete VuelleSette 2 (rimarrà operativa fino al ’93, non avendo ottenuto la concessione) dove verrà dirottata gran parte dell’autoproduzione del consorzio.

 

A Settembre ‘87 aderisce al circuito Odeon TV e dal Febbraio ’88 entra nel circuito nazionale CinqueStelle (sodalizio che durerà fino alla bancarotta del network) e nel corso dello stesso anno la società editrice si trasferisce nei più ampi locali di Via Vittorio Veneto 15 a Sambiase di Lamezia con nuovi recapiti telefonici (0968) 34.09.52. / 34.05.32.

 

I primi anni novanta, per VL 7, sono anni di grandi successi che la vedranno leader negli ascolti in Calabria, riuscendo ad insidiare il Gruppo TeleSpazio ed inoltre, lo stesso Grandinetti, arriverà alla presidenza del circuito CinqueStelle.

 

Altre sedi distaccate di VL 7 erano a Cosenza (P. zza Zumbini, 47 - tel. 0984. 39.26.23.) ed a Reggio Calabria (Via de Nava, 98 - tel. 0965. 90.551. / 33.07.82..

 

Direttore di rete è Rosario Arcuri mentre lavorano nella redazione giornalistica Paolo Giura, Nando Perri, Patrizia Anania e Luigi Grandinetti.

 

La programmazione giornaliera, inizialmente, copriva la fascia oraria compresa fra le 12.00 e le 02.00 (circa) della notte.

 

La sigla di apertura e chiusura delle trasmissioni ('87-'90) utilizzava come base musicale il brano strumentale dal titolo "ALPHA", eseguito da Vangelis.

 

Dai primi anni '90 la programmazione si estenderà alle 24/24h giornaliere.

 

In palinsesto troviamo trasmissioni, come “Dipende”, “Red Line”, “Non Distrubare” e “Video Soccorso” (uno dei più grandi successi della televisione calabrese in onda dal 1992 e il 1995); ed ancora "Pomeriggio Insieme", "Aglio, Olio e Peperoncino", "Vip Calabria", "Il di dietro di Miss Italia” (ovvero il dietro le quinte di una manifestazione nazionale) e Lino Polimeni, altro notissimo personaggio televisivo calabrese, con le sue trasmissioni “La Mappa dei Piaceri” e “Senza Limiti”.

 

Ben avviata, inoltre, è la redazione sportiva con le svariate trasmissioni dedicate al calcio quali “Calabria Sport” la domenica sera, “La Tribù del Calcio” condotta da Francesco Caruso, Maria Rosaria Bazzano, Nuccio De Simone, Rocco Musolino, non disdegnando anche gli altri sport minori, “Golden Goal” nel pomeriggio domenicale condotto dal duo Roberta Rende e Pino Gigliotti.

 

L’arresto di Francesco Grandinetti (poi prosciolto da ogni accusa), nel corso del 1994, avvia il declino di VL 7 (dovuto anche al fallimento del progetto R.T.A. in sinergia con Cinquestelle, Odeon TV, Italia 7 gestione DAPS e TivùItalia ed all'affermazione del Gruppo Ten) che porterà l'emittente ad essere gestita dalla soc. coop. “Contessa - S.c.r.l.”.

 

Terminato il periodo di incertezze e difficoltà, dal 1997, il consorzio VL7 viene affiancato da un nuovo partner, la società “V7 – S.p.a.” rappresentata dalla dott.ssa Anna Maria Costabile che permette allo stesso circuito di tornare ad occupare un ruolo di primissimo piano nel panorama televisivo regionale.

 

L’emittente si piazza nuovamente in vetta agli indici d’ascolto ed il palinsesto (oltre alla programmazione nazionale di CinqueStelle ed alle tre edizioni del notiziario), propone nuove produzioni locali.

 

La redazione giornalistica diretta Maurizio De Fazio poteva contare sul lavoro di quattro giornalisti professionisti.

 

Questi alcuni titoli di trasmissioni proposte in quegli anni: “Libraria” dedicata al mondo dei libri e condotta da Raffaele Gateno, “Viaggio nella Comunità” approfondimento condotto da Antonio Cannone e la rubrica musicale “Cera l’h” curato da Paolo Giura e Giusy Mellace.

 

Nel 1988, con l’acutizzarsi della crisi, la società editrice dell’emittente si vede costretta alla cessione di alcune frequenze ed alla chiusura delle sedi provinciali di Reggio Calabria e Cosenza con relativo licenziamento di quasi tutta la redazione giornalistica.

 

Dal 1989 l'emittente lamezina diffonde il suo segnale anche a Messina città tramite il canale 47 Uhf dalla postazione di Monte Scrisi (RC) grazie all'acquisizione effettuata da Telestretto (ME) che chiudeva i suoi battenti in quel periodo e passato, successivamente, a Retesette (RC); tale frequenza rimase in attività fino al 2002, anno in cui, al 18 Novembre, fu ceduta a Reggio Tv (RC).

 

Francesco Grandinetti, nell’estate del 2000, cede la propria metà delle azioni societarie alla famiglia Costabile di Amantea (che deteneva già l’altro 50%) che assume così il totale controllo della società editrice di VL7.

 

Presidente della società sarà la dott.ssa Anna Maria Costabile (già presente, da alcuni anni, nell’organigramma) con la collaborazione di Domenico Torretti (art-director) e Rosario Arcuri riconfermato alla direzione della rete.

 

La raccolta pubblicitaria viene affidata alla concessionaria “Gest. T.T.R.- S.r.l.” e nel contempo vengono rinnovati gli impianti di alta e bassa frequenza, viene acquistata una nuova regia automatica e rifatto il “lifting” al palinsesto.

 

Il nuovo palinsesto prevedeva un Tg alle 7.00 del mattino seguito dalla “Rassegna Stampa” mentre le altre edizioni del notiziario erano previste alle 14.00 – 19.00 e 22.30.

 

Fra le autoproduzioni, vanno ricordate “Facciamoci due Risate” gioco a premi con spettacolo di cabaret, al giovedì sera, “Calabria Domani” talk-show del mercoledì sera, “ Spazio Comune” in collaborazione con le amministrazioni comunali (Martedì e Mercoledì ore 14.30), “Pronto Sindaco” (Venerdì ore 14.30), “Incontri nel Sud”, “Il Libro” rubrica culturale (Martedì ore 15.00) ed ancora i programmi sportivi “Prima lo Sport 2000-2001” (Sabato ore 19.30), “Sport Iva” trasmissione con aggiornamenti sui risultati calcistici in tempo reale (Domenica ore 15.00), le rubriche “Pallavolando” e “Volley Time”.

 

Nonostante gli innumerevoli sforzi portati avanti dalla nuova gestione, il 2003, per VL 7, sarà l’anno in cui verrà sancito il definitivo fallimento da parte del Tribunale di Lamezia Terme e nel corso dell’estate dai resti dell'emittente nascerà il nuovo progetto editoriale City One Calabria.

 

Molte frequenze appartenute all'emittente verranno rilevate da ItaliaMia (prima) ed infine da All Music (oggi Deejay Tv).

 

A chiusura di questa vicenda si registrano, nel Maggio del 2004, due infausti avvenimenti; la morte del direttore Rosario Arcuri ed il suicidio dell’operatore di ripresa Raffaele Cupiraggi a Polistena.

 

· Canali

 

CH. Pol. Impianto Comune Prov. Copertura Note
23 O Castello Acri CS Acri  
39 O Serra di Budda Acri CS Acri Duglia ex Cosenza Teleuno
50 O Via Amendola Acri CS Acri ex Cosenza Teleuno ex Ch. 49 UHF
26 O Timparello Lappano CS Altomonte, Amantea, Aprigliano, Bisignano, Carolei, Carpanzano, Casole Bruzio, Castiglione Cosentino, Castrolibero, Castrovillari, Cassano allo Ionio, Celico, Cerisano, Cervicati, Cerzeto, Cosenza, Cleto, Dipignano, Domanico, Figline Vegliaturo, Firmo, Lappano, Lattarico, Lungro, Luzzi, Marano Marchesato, Marano Principato, Mendicino, Mongrassano, Montalto Uffugo, Mottafollone, Paterno Calabro, Pedace, Piane Crati, Quattromiglia, Rende, Rose, Rota Greca, Rovito, San Benedetto Ullano, San Donato di Ninea, San Fili, San Mango, San Martino di Finita, San Pietro in Guarano, San Vincenzo La Costa, Santo Stefano di Rogliano, Saracena, Scigliano, Spezzano della Sila, Spezzano Piccolo, Torano Castello, Trenta, Zumpano ex Cosenza Teleuno
35 O Carpinoso Maierà CS Maierà, Tropea ceduto a Retecapri e, successivamente, a Capristore
38 O Mangone Rogliano CS Rogliano  
39 O Contrada Commaroso Roseto Capo Spulico CS Acri, Amendolara, Calopezzati, Caloveto, Cariati, Roseto Capo Spulico, costa ionica delle province di Cosenza, Crotone, Matera  
28 O Campagnella Catanzaro CZ Catanzaro, Catanzaro Sala, Gagliano ex Cosenza Teleuno
66 O Unid Crotone CZ Crotone e fascia costiera ionica  
43 O Via Provinciale Curinga CZ Curinga, Lamezia Terme, Maida ex Cosenza Teleuno
40 O Unid Mesiano CZ Mesiano  
44 O Zungrì Polia CZ Polia e zone limitrofe ceduto a Tele Radio Sud
53 O Monte S. Michele S. Nicola dell'Alto CZ Andali, Badolato, Belcastro, Belvedere di Spinello, Caccuri, Campana, Carfizzi, Casabona, Castelsilano, Cerenzia, Cirò, Cirò Marina, Cotronei, Cropani, Crotone, Crucoli, Cutro, Isola Capo Rizzuto, Melissa, Mesoraca, Pallagorio, Petilia Policastro, Rocca di Neto, San Giovanni in Fiore, San Mauro Marchesato, S. Nicola dell'Alto, Santa Severina, Savelli, Scandale, Strongoli, Verzino  
55 O Monte Poro Spilinga CZ Acquappesa, Amantea, Anoia, Arena, Bagnara Calabra, Candodoni, Capistrano, Cinquefrondi, Cittanova, Curinga, Dasà, Delianuova, Dinami, Falconara Albanese, Falerna, Feroleto Antico, Filadelfia, Filogaso, Fiumefreddo Bruzio, Francica, Fuscaldo, Giffone, Gioia Tauro, Gizzeria, Guardia Piemontese, Lamezia Terme, Laureana di Borrello, Longobardi, Maropati, Melicucco, Molochio, Monterosso Calabro, Oppido Mamertina, Palmi, Pianopoli, Polistena, Platania, Paola, Rizziconi, Rosarno, San Ferdinando, San Giorgio Morgeto, San Lucido, San Nicola da Crissa, San Pietro di Caridà, San Procopio, Santa Cristina d'Aspromonte, Scilla, Seminara, Serrata, Sinopoli, Sorianello, Soriano Calabro, Taurianova, Terranova Sappo Minulio, Vallelonga, Varapodio, Vazzano, Vibo Valentia, Zaccanopoli, Zungri, costa tirrenica calabro-sicula da Paola a Milazzo, Isole Eolie ceduto a Tele Radio Sud
58 O Monte Poro Spilinga CZ Acquappesa, Amantea, Anoia, Arena, Bagnara Calabra, Candodoni, Capistrano, Cinquefrondi, Cittanova, Curinga, Dasà, Delianuova, Dinami, Falconara Albanese, Falerna, Feroleto Antico, Filadelfia, Filogaso, Fiumefreddo Bruzio, Francica, Fuscaldo, Giffone, Gioia Tauro, Gizzeria, Guardia Piemontese, Lamezia Terme, Laureana di Borrello, Longobardi, Maropati, Melicucco, Molochio, Monterosso Calabro, Oppido Mamertina, Palmi, Pianopoli, Polistena, Platania, Paola, Rizziconi, Rosarno, San Ferdinando, San Giorgio Morgeto, San Lucido, San Nicola da Crissa, San Pietro di Caridà, San Procopio, Santa Cristina d'Aspromonte, Scilla, Seminara, Serrata, Sinopoli, Sorianello, Soriano Calabro, Taurianova, Terranova Sappo Minulio, Vallelonga, Varapodio, Vazzano, Vibo Valentia, Zaccanopoli, Zungri, costa tirrenica calabro-sicula da Paola a Milazzo, Isole Eolie  
66 O Monte Poro Spilinga CZ Acquappesa, Amantea, Anoia, Arena, Bagnara Calabra, Candodoni, Capistrano, Cinquefrondi, Cittanova, Curinga, Dasà, Delianuova, Dinami, Falconara Albanese, Falerna, Feroleto Antico, Filadelfia, Filogaso, Fiumefreddo Bruzio, Francica, Fuscaldo, Giffone, Gioia Tauro, Gizzeria, Guardia Piemontese, Lamezia Terme, Laureana di Borrello, Longobardi, Maropati, Melicucco, Molochio, Monterosso Calabro, Oppido Mamertina, Palmi, Pianopoli, Polistena, Platania, Paola, Rizziconi, Rosarno, San Ferdinando, San Giorgio Morgeto, San Lucido, San Nicola da Crissa, San Pietro di Caridà, San Procopio, Santa Cristina d'Aspromonte, Scilla, Seminara, Serrata, Sinopoli, Sorianello, Soriano Calabro, Taurianova, Terranova Sappo Minulio, Vallelonga, Varapodio, Vazzano, Vibo Valentia, Zaccanopoli, Zungri, costa tirrenica calabro-sicula da Paola a Milazzo, Isole Eolie ceduto a Tele Radio Sud
53 O Villa Ciluzzi Stalettì CZ Borgia, Catanzaro, Soverato, Stalettì  
H O Monte Tiriolo Tiriolo CZ Badolato, Borgia, Catanzaro, Cutro, Guardavalle, Isca sullo Ionio, Isola Capo Rizzuto, Serra San Bruno, Soverato, Tiriolo, parte delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia ceduto a Tele Radio Sud
32 O Monte Tiriolo Tiriolo CZ Badolato, Borgia, Catanzaro, Cutro, Guardavalle, Isca sullo Ionio, Isola Capo Rizzuto, Serra San Bruno, Soverato, Tiriolo, parte delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia  
60 O Monte Tiriolo Tiriolo CZ Badolato, Borgia, Catanzaro, Cutro, Guardavalle, Isca sullo Ionio, Isola Capo Rizzuto, Serra San Bruno, Soverato, Tiriolo, parte delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia ceduto a Tele Radio Sud
34 O Via Cimitero Vibo Valentia CZ Vibo Valentia  
44 O Mastro Quartucci Forza d'Agrò ME Fascia costiera ionica, Cardeto, Forza d'Agrò, Melito Porto Salvo, Montebello Ionico, Pellaro, Reggio Calabria, Villa S. Giovanni  
24 O Pietrapennata - Punta del Gallo Palizzi RC Africo, Ardore, Bova Marina, Bovalino, Bruzzano Zeffirio, Capo Spartivento, Caraffa del Bianco, Ferruzzano, Gerace, Gioiosa, Locri, Marina di Gioiosa Ionica, Martone, Monasterace, Palizzi, Roccella Ionica, Sant'Agata del Bianco, Sant'Ilario dello Ionio, Siderno, Staiti, parte ionica della provincia di Reggio Calabria  
35 O Pietrapennata - Punta del Gallo Palizzi RC Africo, Ardore, Bova Marina, Bovalino, Bruzzano Zeffirio, Capo Spartivento, Caraffa del Bianco, Ferruzzano, Gerace, Gioiosa, Locri, Marina di Gioiosa Ionica, Martone, Monasterace, Palizzi, Roccella Ionica, Sant'Agata del Bianco, Sant'Ilario dello Ionio, Siderno, Staiti, parte ionica della provincia di Reggio Calabria ex Cosenza Teleuno
44 O Bosco Catalano Roccella Ionica RC Roccella Ionica, parte interna della provincia di Reggio Calabria ceduto a Tele Radio Sud
47 V Monte Scrisi Scilla RC Anoia, Bagnara Calabra, Cittanova, Filadelfia, Gioia Tauro, Joppolo, Laureana di Borrello, Limbadi, Messina e parte della provincia, Mileto, Nicotera, Polistena, Reggio Calabria, Ricadi, Rombiolo, Rosarno, San Calogero, San Ferdinando, San Giorgio Morgeto, Scilla, Villa San Giovanni, fascia costiera ionica fino a Giarre (CT), parte delle province di Messina e Reggio Calabria, Isole Eolie  

Si ringraziano Paolo Venturi, webmaster del sito Sintonia Manuale, Danilo Oliva e Bruno Rescifina per la preziosa collaborazione prestata alla ricostruzione storica dell'emittente.

I marchi citati e i loghi riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

 

Pagina creata il 25 Marzo 2011

Pagina aggiornata al 24 Aprile 2014