Radio Villarosa Uno

 

Ragione Sociale Radio Villarosa Uno
Indirizzo Via Cossa - 94010 Villarosa (EN)
Telefono 0935-31444
Responsabile n.p.
Inizio Trasmissioni 1979
Fine Trasmissioni 1987
Tipologia Commerciale

 

· Storia

 

Radio Villarosa Uno nasce nell'omonimo paese in provincia di Enna nel 1979.

 

Considerato il periodo in cui si viveva oltre al fatto che Villarosa è sempre stata prodiga di iniziative culturali e grazie all'intraprendenza di alcuni amici, essi decidono di aprire una radio tutta loro che potesse far esprimere le loro idee ed i loro pensieri attraverso la musica.

 

Tale apertura coincide con la separazione, da parte di alcuni speaker, da altre radio già presenti nella cittadina villarosiana, radio che erano già sulla cresta dell'onda come Radio Attiva e La Vostra Radio, emittenti con basi d'ispirazione di lotta verso tutte le ingiustizie umane più disparate e su temi sociali.

 

In realtà, la radio veniva finanziata dalla Democrazia Cristiana (quindi emittente di ispirazione centrista) ed andava in contrapposizione alla più nota emittente libera ovvero Radio Attiva che, grazie alla legatura con il Partito Comunista Italiano, andava controcorrente ribandendo e lottando per temi di attualità sociale già zoccoli duri dell'ideologia comunista nazionale.

 

Studi radiofonici ed uffici amministrativi erano situati, inizialmente, in Corso Regina Margherita a Villarosa con numero telefonico 0935-31444; successivamente , fino ad arrivare all'ultimo spostamento in Via Cossa dove finirà la sua vita radiofonica.

 

Le frequenze operative dell'emittente villarosiana erano due; la prima, la 98.1 MHz grazie all'antenna ground-plain issata sul tetto sede e la seconda, i 93.5 MHz ripetuta grazie al piccolo traliccio sito in contrada Respica, quest'ultimo più potente e di ampia portata per la copertura, copertura che lambirà anche i piccoli centri del nisseno al confine con quello ennese.

 

Il palinsesto era totalmente imperniato sulla musica in generale (italiana ed internazionale) con programmi dedicati quale quello della classifica musicale oppure quello delle dediche che, ai quei tempi, fiorivano costantemente lungo tutto il tempo dei programmi stessi.

 

Certamente la radio era un meraviglioso passatempo per tutto il paese tant'è che il gradimento degli ascoltatori si poneva su posizioni molto alte del gradimento e questo era dovuto ai tanti giovani che affollavano la sede dell'emittente per dare il loro contributo artistico; inoltre andavano molto in voga i famosi notturni dove tante persone chiamavano da casa per una dedica, una poesia, un piccolo dibattito d'attualità e tanto altro, oltre alle imitazioni di personaggi da parte di qualche speaker che ne dava ancora maggior risalto al seguito da parte degli ascoltatori stessi.

 

Ovviamente tanti erano i personaggi che nutrivano la squadra degli speaker dell'emittente villarosana; tra questi citiamo Angelo Abatino, Angelo Abbate, Piera Alessi, Silvio Aragona, Giuseppe Aronica, Giacomo Bracco, Angelo Bruno, Michelangelo Cassaro, Maurizio Di Stefano, Guido Dimaira, Rosalia Dimaira, Angelo Faraci, Alessandro Faraci, Maria Ferrigno, Salvatore Gancichiodo, Salvatore Graziano, Antonio Gruttadaura, Elio Millitarì (aveva la nomea di Elio il bello), Joe Nicosia, Tony Puglisi, Antonello Russo, Gino Sollami e Rosanna Tazza.

 

Due di questi speaker (Silvio Aragona e Joe Nicosia) avevano il compito di mandare in onda programmi parlati con lingua diversa dall'italiano, in particolare e rispettivamente in lingua francese ed inglese, programmi che erano rivolti ai turisti nonchè ai ragazzi delle superiori per imparare una lingua estera più facilmente seguendo la radio piuttosto che leggerlo sui libri od altro.

 

Negli anni successivi gli studi vennero trasferiti in ampi e nuovi locali siti in Via Ciociaro, nella zona alta del paese, da dove l'irradiazione del segnale in FM diede ampia possibilità nel coprire più centri possibili della provincia ennese.

 

Un ulteriore spostamento lo effettuerà qualche anno prima della sua chiusura in Via Cossa fermo rimanendo il numero telefonico, da sempre un punto di riferimento per tutta la ppopolazione che seguiva l'emittente stessa.

 

In questa nuova sede, un altro programma notturno molto seguito che ebbe tanto successo fu quello condotto da Maurizio Di Stefano e Santo con autore dei testi Giuseppe Faraci dove le telefonate arrivavano e, qualche volta, accadeva che la gente si recasse in studio a lasciare anche il caffè ai conduttori della stessa trasmissione come ringraziamento per il loro intrattenimento molto divertente fatto di battute, di freddure e di imitazioni.

 

Insomma la radio era veramente all'altezza di essere al servizio della gente e per la gente e questo la considerava un'emittente particolare e seguita per le sue varie forme d'espressione grazie a programi specifici e ben "confezionati ad hoc" per la popolazione e per coloro i quali avevano la fortuna di seguirla al di fuori di Villarosa.

 

Nonostante il successo ottenuto in tanti anni, a causa degli alti costi di gestione interna, Radio Villarosa Uno chiuderà i battenti nel 1987 lasciando un vuoto nell'etere ancora oggi ricordato dai più e che difficilmente dimenticano per l'allegria e la novità portata, allora, in uno dei tanti paesi del centro della Sicilia.

 

· Frequenze

 

Frequenza Postazione Comune Prov. Copertura Note
93.50 MHz Respica Villarosa EN Villarosa e zone limitrofe spenta
98.10 MHz Tetto Sede Villarosa EN Villarosa e zone limitrofe spenta

Si ringraziano gli amici del forum Villarosani per il loro contributo ai ricordi dell'epoca.

I marchi citati e i loghi riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

 

Pagina creata il 27 Aprile 2017

Pagina aggiornata il 27 Aprile 2017