Cinquestelle

Ragione Sociale Cinquestelle TV
Indirizzo

Via Alberto Cadlolo, 90 - 00136 Roma

Telefono 06-35340534
Fax 06-35428280
Responsabile Marco Foresi
Sito WEB www.cinquestelletv.it
E-Mail segreteria@cinquestelletv.it
Tipologia Nazionale

 

· Storia

Circuito televisivo nazionale formato da un gruppo di emittenti tv cattoliche che si sono assicurati i diritti di trasmissione, in esclusiva, dei programmi RAI distribuiti dalla SACIS.

 

Il marchio formato da cinque stelline impresse su una fascia chiusa ad anello compariva già da alcuni giorni sul video ma l’esordio ufficiale, nell’etere italiano, avvenne il 18 Febbraio 1988.

 

Cinquestelle raccoglieva 24 emittenti, dislocate in tutte le regioni italiane, tutte di area cattolica.

 

Don Tommaso Mastrandrea (direttore Telenova) e’ il presidente del network.

 

I programmi che costituiranno il palinsesto comune (tre ore giornaliere che con le repliche diventano sette) sono tutti di produzione Rai procurati attraverso la SACIS.

 

La raccolta della pubblicità nazionale, invece, era affidata alla PUBLICITAS.

 

Le emittenti che formano il nuovo circuito avevano già acquistato nel corso del ‘87 programmi dai magazzini Rai.

 

Ogni singola emittente televisiva aveva già siglato il suo contratto con la SACIS in data precedente alla costituzione del consorzio.

 

Da subito CINQUESTELLE e’ in grado di offrire un palinsesto con alti contenuti artistico-culturali dedicati al teatro italiano ed alla commedia nazionale ed internazionale.

 

Infatti fiore all'occhiello di CINQUESTELLE è il progetto di trasmettere programmi culturali (film, concerti, opere liriche, pièces teatrali) senza interruzioni pubblicitarie, iniziativa che, in quel periodo, riscosse il plauso di molti autori e personaggi di cultura, come Federico Fellini.

 

A parte il cinema (oltre a Fellini, sono in programma film di Visconti, Olmi, Tarkovskij, i fratelli Taviani) troveranno spazio il teatro e la musica, verranno riproposti documentari scientifico-geografici e grandi sceneggiati Rai come “Wagner” di Palmer, “Fontamara” di Lizzani, “La vita di Leonardo da Vinci” di Castellani.

 

In palinsesto trovano spazio anche i serial tv “California” e “Destini”, le miniserie “Pirata” con Franco Nero, “Napoleone e Giuseppina”, “Orchidee e Sangue”, “Hanta Yo, il Guerriero”, “Quarto Comandamento”, “Dollmaker”, “Il Paradiso del Male”.

 

Il venerdì dalle 21.30 viene proposta una rubrica d’informazione realizzata con materiale Rai dal titolo “Tg7” che ripropone il meglio dei Tg delle tre reti pubbliche.

 

Tale collaborazione si è concretizzata nel 1991 nella coproduzione SACIS/CINQUESTELLE con il concerto, trasmesso in diretta, dei  PINKFLOYD tenutosi a Venezia.

 

Annunciatrice del circuito era Cristina Fantini.

 

Tra le trasmissioni realizzate ci sono quelle a carattere medico - scentifica, di cui particolare rilevanza ha acquistato nel tempo la trasmissione “DIAGNOSI” a cui si è aggiunta “TUTTI IN FORMA” entrambe condotte dal  Prof.  Fabrizio Trecca e quella sportiva dal titolo "Zitti e... Mosca" con Maurizio Mosca.

 

Altri programmi noti del circuito sono "Starlandia" rubrica per ragazzi con giochi, curiosità e cartoni animati condotta da Michela Albanese, "Bellezze Italiane", "Il Girofestival della Canzone Italiana", "Di classe, il buongusto ha il suo perchè" condotto da Maria Giovanna Elmi, "Cinquestelle a Mezzogiorno", "Comunque Chic" rubrica di moda condotta da Patrizia Pellegrino, "Per Amore" una sorta di agenzia matrimoniale condotta da Barbara D'Urso, "Casa VIP" con Barbara D'Urso, Maria Giovanna Elmi e Pino Gagliardi, "Consultorio per la Vita" condotto da Fabrizio Cerusico, "Cuore in rete" rubrica sportiva condotta da Cristina Grober, "Auto Oggi - Motori non stop" rubrica di motori condotta da Patricia Pilchard e curato da Paolo Bonaveri, "Fm Tv, Solo musica italiana" rubrica musicale condotta da Carla Liotto, "Italian Style" talk-show condotto da Pino Gagliardi e Leyla Pafumi, "Outside" settimanale di cinema, moda e cultura, "Perchè No" condotto da Rosanna Seghezzi, "Eventi" con Cecilia Belli, "Wilma e... Contorni" con Wilma De Angelis, "Facciamo pace" rubrica per ragazzi condotta da Gegia, "Estate Italiana" condotta da Pino Odierno, "Couture" rubrica di moda condotta da Leyla Pafumi, "Assai più meglio della RAI" e "Grand Hotel Cabaret" sit-comedy ideate entrambe da Gianni Nanfa e Ignazio Mannelli (inizialmente distribuiti tra le emittenti siciliane e, successivamente, approdati alla platea nazionale già dal 1993) e quelle all'italiana come "Stazione di Servizio" con Marco Messeri, e "Capozzi e Figli" con Enzo Cannavale.

 

Grande importanza ha avuto la presenza di Gianfranco Funari con il suo "Funari Live" e con "L'Edicola di Funari" che ha saputo unire cronaca e  politica nazionale ad un contesto locale attraverso collegamenti in diretta con le redazioni delle emittenti associate al circuito.

 

Inoltre ricordiamo "A tutto Jazz" rotocalco della syndication, le rubriche "Aut Aut", "Aria Aperta" rubrica ecologico-sportiva, "Juke Box", "Superpass Speciale" con Antonio De Rosa, "Vacanze, Istruzioni per l'Uso" con Mauro Micheloni, la serie di documentari "Gulliver", "In Giro per il Mondo" ed ancora "Sputa il rospo", "Tutto tris e totip", "Autoreverse", "Luci nella notte", "Sport mare" e "Motor News".

 

Piatto forte della syndication è "Italia Cinquestelle", televiaggio settimanale nelle regioni realizzato dalle varie emittenti locali italiane che aderiscono al circuito e condotto da Roberta Ferrari.

 

Non mancano i telefilm tipo "The F.B.I.", "Strike Force", "Hagen" ed i cartoni animati "Heidi", "L'ape maia", "Cuore di Marco", "Anna dai capelli rossi", "Shirab", "Nils Holgersson", "Lo scoiattolo banner" e "Pinocchio", già trasmesse in passato dalle reti RAI.

 

Anche le telenovelas prendono piede nel suddetto circuito; tra queste citiamo "Cristal", "Vite Rubate" e "La Padroncina".

 

Nel giugno del 1992 arriva il programma “VERNICE FRESCA” che, condotto da Carlo Conti, viene proposto a livello nazionale sul circuito televisivo Cinquestelle e vince l’Oscar Tv Locali a Milazzo.

 

Tra i vari personaggi che hanno condotto trasmissioni sul circuito televisivo di CINQUESTELLE  vi sono Barbara D’Urso, Marina Ripa Di Meana, Patrizia Pellegrino, Enrico Mutti, Gianni Minà, Gigi Sammarchi, Eliana Bosatra, Marta Flavi, Gegia, Karen Rubin e altri ancora.

 

L’esperienza nella realizzazione di trasmissioni culturali, medico-scentifiche e di intrattenimento, affiancate ad una corretta gestione dell’interesse mostrato da parte pubblico, hanno consentito a Cinquestelle di realizzare trasmissioni che hanno fatto parte della programmazione del circuito.

 

Le regioni italiane erano coperte dalla programmazione del circuito Cinquestelle grazie alla presenza delle emittenti associate.

 

A metà degli anni '90, con l'uscita dal consorzio di svariate emittenti televisive, la direzione del circuito viene assunta dall'editore Francesco Grandinetti (VL7) che in sinergia con l'altro editore televisivo Angelo Samperi daranno vita al nuovo progetto editoriale "RTA - Reti Televisive Associate".

 

Malgrado gli sforzi portati avanti dalla nuova società il circuito CINQUESTELLE non riuscirà ad ottenere riscontro e gradimento da parte del pubblico.

 

CINQUESTELLE nel 1997 ritorna sul mercato televisivo italiano grazie ad un progetto di rilancio dell'azienda portato avanti dalla Europolo 4, socetà controllata da Marco Foresi, Guglielmo D'Alcontres, Salvatore Cingari ed Emanuele Mapelli.

 

La nuova sede di CINQUESTELLE viene allestita presso l’ex teatro ARALDO (zona Nomentano a Roma).

 

Anche quest’altro tentativo di riportare in auge il circuito televisivo fallisce e nel Giugno del 2000 terminano definitivamente le trasmissioni di CINQUESTELLE.

 

Il logo di CINQUESTELLE riapprodera’ sui teleschermi italiani nel 2001 sempre ad opera di Marco Foresi proprietario della MARGI (societa’ editrice).

 

Dal 2007 trasmette sul satellite col nome di Sky906 abbinata all'emittente ECO TV.

 

Emittenti che in Sicilia aderirono al circuito Cinquestelle all'inizio furono TELESCIROCCO (Trapani), TVE TELETNA - VIDEOCATANIA (Catania) e R.T.P. CINQUESTELLE (Messina).

 

Per maggiore precisione le prime trasmissioni del circuito furono trasmesse da TVE TELETNA - VIDEOCATANIA nel 1988; infatti quest'emittente aderisce dallo stesso anno su citato fino al 1991, anno in cui viene passato il tutto ad ANTENNA SICILIA (quest'ultima in sostituzione della prima in quanto estesasi a livello regionale ed anche per l'abbandono di Telemontecarlo) rimanendovi fino al 1997.

 

Negli anni dopo, lasciato il circuito le prime aderenti, entrarono TELE OCCIDENTE (PA) e TELESTAR (SR) rimanendo, fino ad oggi, le uniche tv siciliane ancora legate al circuito nazionale.

 

Dal 1° Marzo 2009 TvT (PA) entra a far parte del circuito nazionale italiano con un'ora di programmazione giornaliera.

 

 

· Evoluzione storica del marchio di Cinquestelle

Primo logo utilizzato all'inizio del 1988

 

Logo attuale ma con la scritta più allungata e ribassata

 

Foto ricordi del circuito Cinquestelle

 

Locandina pubblicitaria del circuito.

 

Locandina pubblicitaria di Cinquestelle su Intimità.

 

· Canali

CH Pol Impianto Comune Prov. Copertura Emittente
67 O Rupe Atenea Agrigento AG Agrigento e provincia TvT
62 O Monte S. Giuliano Caltanissetta CL Caltanissetta e provincia TvT
48 O Montagna Longa Carini PA Comprensoprio di Carini, parte della prov. di TP fino a S. Vito Lo Capo Tele Occidente
59 O Villa Belvedere Carini PA Zona Piraineto Tele Occidente
34 O Belvedere - Ostello Siracusa SR Siracusa e provincia Telestar
52 O Via Garibaldi Floridia SR Floridia e zone limitrofe Telestar
21 O Monte Pellegrino Palermo PA Palermo e parte della provincia TvT
47 O Monte Bonifato Alcamo TP Alcamo,Golfo di Castellammare, parte delle prov. di AG, PA e TP Tele Occidente

 

Si ringrazia Bruno Rescifina per la collaborazione prestata alla ricostruzione dell'emittente e per la rielaborazione grafica nonché Danilo Oliva per la ricostruzione storica.

I marchi citati e i loghi riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

 

Pagina aggiornata al 1 Marzo 2009