La 7 (ex TMC)

Ragione Sociale Telecom Italia Media Brodcast S.p.A.
Indirizzo Corso di Porta Vittoria, 9 - 20123 Milano
Via della Pineta Sacchetti, 229 - 00166 Roma
Telefono Milano: 02-541631
Roma : 06-355841
Fax Milano: 02-54163343
Roma : 06-35584235
Sito WEB www.la7.it
E-Mail info@la7.it
Tipologia Nazionale

 

· Storia

Gia’ da alcune settimane, antecedenti la partenza ufficiale, sui teleschermi italiani  campeggiavano i due loghi: quello di TMC e quello della nascente LA 7.

 

La sera del 24 Giugno 2001 il logo di TELEMONTECARLO lascia definitivamente il posto al nuovo marchio LA 7.

 

Per l’inaugurazione della nuova rete nazionale venne realizzato uno spettacolo “Live” condotto da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto presso la discoteca ALCATRAZ di Milano.

 

In contemporanea, per la sola zona del Lazio, vengono trasmessi i festeggiamenti per la vittoria dello scudetto da parte della Roma.

 

Madrina d'eccezione Sabrina Ferilli, visibilmente emozionata.

 

La linea editoriale scelta dalla rete è quella di una televisione frizzante, movimentata e un po' trasgressiva.

 

Per questo viene scelto come direttore di rete Roberto Giovalli (ex direttore di ITALIAUNO).

 

Il palinsesto estivo sara’ solo un assaggio di cio’ che in autunno sarebbe dovuto andare in onda.

 

In realtà le produzioni trasmesse non convincono molto.

 

Nel settembre dello stesso anno, in seguito alla cessione di TELECOM ITALIA al Gruppo PIRELLI, cambiano i vertici della rete.

 

Da quel momento la linea editoriale dell'emittente subisce una brusca frenata; da tv per giovani diverra’ tv di nicchia.

 

Vengono ingaggiati presentatori e giornalisti tra cui Fabio Fazio per il talk show “FabShow” (sospeso il giorno prima della messa in onda), Gad Lerner come direttore del telegiornale, ed ancora, Giuliano Ferrara, Piero Chiambretti e Daria Bignardi.

 

In palinsesto spazio anche per i più piccoli con il contenitore “Cartoon Network” (sabato e domenica dalle 13 alle 14) in cui verranno trasmesse moltissime produzioni realizzate per il canale satellitare italiano “CARTOON NETWORK”.

 

Questo contenitore per ragazzi durera’ solo due stagioni.

 

La crescita di La 7 è dovuta soprattutto ad alcune trasmissioni che hanno superato il 5-6% di share, come "OMNIBUS" rubrica di approfondimento giornalistico curato dalla redazione (con punte dell'8%), "MARKETTE" con Piero Chiambretti (11%), "IL PROCESSO DI BISCARDI" (traslocato poi su 7 GOLD), "OTTO E MEZZO", i documentari di "ATLANTIDE" e "LE INVASIONI BARBARICHE" con Daria Bignardi.

 

La 7 ha inoltre realizzato alcuni reality come "CAMBIO MOGLIE", "S.O.S. TATA", "I FANTASTICI 5", "CHEF, PER UN GIORNO".

 

In palinsesto anche alcune serie televisive cult tra cui ”SEX AND THE CITY”, “STAR TREK: ENTERPRISE” e ”CROSSING GIORDAN”.

 

Amministratore Delegato di La 7  viene nominato Antonio Campo Dall’Orto mentre per il telegiornale verra’ nominato Antonello Piroso.

 

Lavorano nella redazione giornalistica Armando Sommajuolo, Andrea Pancani, Cristina Fantoni, Gaia Tortora, Andrea Prandi, Paolo Celata, Alain Elkann, Ilaria D’Amico, Ritanna Armeni, Rula Jebreal, Pierluigi Battista, Paolo Cecinelli, Marco Lanza, Ugo Francica Nava, Edoardo Soldati, Andrea Molino molti dei quali provenienti gia’ dall’esperienza di TELEMONTECARLO.

 

La 7 nel corso del 2003 trasmette gli incontri delle “SEI NAZIONI” (con ascolti straordinari); altri eventi di cui ha i diritti sono “IL CAMPIONATO SUPERBIKE” e “L’AMERICA’S CUP 2007” (sottratta alla Rai).

 

Tra le serie di telefilm trasmesse da La 7 vanno ricordate “Alla Conquista del West”, “Il Commissario Scali”, “CadFael, I Misteri dell’Abbazia”, “Jack Frost”, “Jarod, il Camaleonte”, “Get Smart”, “Hustle, i Signori della Truffa”, “Il Tocco di un Angelo”, “Law & Order”, “L’Ispettore Barnaby”, “Mai Dire Si”, “JAG, Avvocati in Divisa”, le varie serie di “Star Trek”, “Paradise” e “Streghe”.

 

Nel Maggio del 2006 Aldo Biscardi (in seguito allo scandalo di Calciopoli) lascia la rete firmando un contratto in esclusiva con la rete nazionale 7 GOLD.

 

Nuovo direttore della redazione sportiva, da quel momento, diviene l'ex giornalista di SKY Darwin Pastorin che, in un secondo periodo, lascera’ la direzione allo stesso Piroso (TG LA7).

 

Nell'autunno del 2006 la rete propone “NIENTE di PERSONALE” condotto dallo stesso Piroso  e “LA 25a ORA – IL CINEMA ESPANSO” con Paola Maugeri.

 

Dall’aprile 2007 approda  su La7 la giornalista Ilaria D’Amico con lo show in prima serata dal titolo “EXIT – USCITA DI SICUREZZA”.

 

Il 3 novembre 2007, dopo 5 anni di  assenza dal piccolo schermo, torna su La 7 Daniele Luttazzi con “DECAMERON” show satirico.

 

Nel Dicembre dello stesso anno  Daniele Luttazzi verra’ mandato via da La 7 ed il suo "DECAMERON" sara’ sospeso.

 

Tante le autoproduzioni, realizzate su La 7, tra cui segnaliamo “FLUIDO” con Marcello Martini e Chiara Tortorella, “EXTREMW” real show, “OASI” con Tessa Gelisio, “ADOLESCENTI, ISTRUZIONI PER L’USO”, “TETRIS” talk show con Luca Telese, i documentari “L’ALTRA STORIA”, “ANNI LUCE”, “HISTORY CHANNEL PRESENTA”, “SFERA”, “STARGATE, LINEA DI CONFINE”, “NIRVANA”, “LA7 DOC”, il rotocalco “M.O.D.A.”, la rubrica cinematografica “LA VALIGIA DEI SOGNI” con all’interno la messa in onda di un film, “R come Retroscena”, “In Breve” con Francesco Verderami, e le rubriche “2 Minuti un libro” e “L’Intervista”.

 

Il resto e’ storia d’oggi .....

 

Dal 28 Marzo 2011 il gruppo TIMedia, in occasione dei 10 anni di vita di La 7, cambia il suo logo attuale con un nuovo brand per evidenziare meglio il canale e per il facile riconoscimento da parte dei telespettatori.

 

· Canali analogici

 

CH Pol Impianto Comune Prov. Copertura Acquisito da
22 O Padia Acri CS Acri  
43 O Camoli Amantea CS Amantea, Paola, Tropea  
42 O Timparello Lappano CS Acri, Bisignano, Castrolibero, Castrovillari, Cosenza, Lappano, Luzzi, Montalto Uffugo, Quattromiglia, Rende  
65 O S. Salvatore Spezzano Albanese CS Cassano allo Ionio, Castrovillari, Corigliano Calabro, Corigliano Scalo, Luzzi, Rossano Calabro, Rossano Stazione, Spezzano Albanese  
64 O Serra Castellara Luzzi CS Bisignano, Cassano allo Ionio, Castrovillari, Luzzi, Montalto Uffugo  
41 O Commaroso Roseto Capo Spulico CS Corigliano Calabro, Corigiliano Scalo, Roseto Capo Spulico, Rossano Calabro, Rossano Stazione  
49 O Contrada Carminello Valverde CT Catania e provincia, Lazzaro, Melito Porto Salvo, Reggio Calabria, Villa San Giovanni  
51 O Madonna delle Querce Conflenti CZ Conflenti, Nocera Tirinese  
26 V Villa Ciluzzi Stalettì CZ Borgia, Catanzaro, Soverato, Stalettì  
23 O Monte Tiriolo Tiriolo CZ Badolato, Borgia, Catanzaro, Chiaravalle Centrale, Curinga, Cutro, Guardavalle, Isca sullo Ionio, Isola Capo Rizzuto, Lamezia Terme, Serra S. Bruno, Soverato, Tiriolo  
54 O Contrada Terrisi Parabita LE Celico, Parabita  
24 O Via Libertà Crotone KR Crotone  
64 O Monte S. Michele Melissa KR Andali, Cirò Marina, Crotone, Cutro, Isola Capo Rizzuto, S. Giovanni in Fiore, Melissa  
58 V Monte Scrisi Scilla RC Cannitello, Reggio Calabria, Villa San Giovanni  
69 V Picotta S. Giovanni a Piro SA S. Giovanni a Piro, Scalea  
51 O Monte Lauro Buccheri SR Buccheri, Lazzaro, Melito Porto Salvo, Prov. di AG, CL, CT, EN, ME, RG, SR, Isola di Malta, Reggio Calabria  
60 O Monte Trazzonara Martina Franca TA Celico, Corigliano Calabro, Corigliano Scalo, Martina Franca, Rossano Calabro, Rossano Stazione  
48 O Monte Poro Spilinga VV Bagnara Calabra, Cannitello, Cetraro, Cittanova, Galatro, Gioia Tauro, Lamezia Terme, Nicotera, Paola, Palmi, Polistena, Rosarno, Scilla, Spilinga, Taurianova, Vibo Valentia, fascia costiera tirrenica messinese fino a Milazzo, Isole Eolie  

La 7 è ricevibile attraverso il satellite Atlantic Bird 1 12,5° Ovest Freq. 12.515 GHz e 12.545 GHz Pol. H SR 17.455 FEC 3/4, 12.693 GHz Pol. O SR 1446 FEC 3/4, 12.708 GHz Pol. H SR 18000 FEC 3/4 e 12.733 GHz Pol. H SR 18.000 FEC 3/4.

La 7 viene trasmessa anche all'interno del mux digitale di La7. Per visualizzare la copertura in Calabria consulta la pagina de La7 DTT Calabria.

Si ringraziano il caro amico Maurizio Fornari (tecnico alta frequenza LA 7) per la collaborazione alla ricostruzione storica dell'emittente e Bruno Rescifina per lo stesso e per la rielaborazione grafica.

I marchi citati e i loghi riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

 

Pagina aggiornata al 7 Giugno 2009