C.I.N. Circuito Integrato Nazionale

 

Ragione Sociale Grupppo STV - RV S.p.A.
Indirizzo Piazza Aspromonte, 14/A - 20131 Milano
Telefono 02-23951
Responsabile Lorenzo Nicolini
Inizio Trasmissioni 1 Marzo 1982
Fine Trasmissioni 31 Agosto 1986
Tipologia Syndication

 

· Storia

 

Le concessionarie di pubblicità e servizi radiotelevisivi STP, SEPI e RadioVideo, dopo aver lavorato in comune organizzando il “Programma 40” e il circuito Jolly, nel Dicembre 1981, uniscono le proprie forze dando vita ad una nuova società denominata STP-RV.

 

La nuova società era presieduta da Lorenzo Niccolini (azionista della AG Macro),gli altri componenti erano Niccòlo Sella di Monteluci (vicepresidente), Camillo Indracolo (consigliere delegato) e Rita Maiocchi (direttore generale).

 

La nuova concessionaria, nata dalla fusione delle sopracitate società, riuniva 41 antenne televisive; ma ragioni di sovrapposizioni di zona impedivano a tutte loro di entrare nel nuovo circuito televisivo.

 

A questo punto la STP-RV stringe un accordo commerciale con Tv Port, società televisiva facente capo a Giuliano Re, che con il successivo anno (1982) abbandonerà la tradizionale formula a tre circuiti per presentarsi in modo diverso sul mercato televisivo.

 

La STP-RV gestirà direttamente un circuito di circa 21-25 emittenti alle quali fornirà un pacchetto di programmi con annessa pubblicità; mentre Tv Port organizzerà un circuito con circa 35 emittenti (11 delle quali appartenenti alla STP-RV).

 

Entrambi i circuiti, il 1° Marzo 1982, danno vita al nuovo Circuito Integrato Nazionale composto da tutti e due i gruppi separati di emittenti che trasmettono film e telefilm diversi, alla stessa ora e negli stessi giorni; unificando così la fascia oraria per l’acquisizione di spazi pubblicitari e risultando alla fine come un unico circuito.

 

Queste le emittenti che aderirono al C.I.N.: 1° Canale (Genova), Telecupole (Cuneo), Antenna 3 Lombardia (Legnano), Telenova (Milano), Teleorobica (Bergamo), Telenord (Brescia), Antenna 1 - Nuova Rete (Modena), Telemarca (Treviso), TeleSanterno (Bologna), RTV 38, Tele 37 (Firenze), Telegranducato (Livorno), ITV - Indipendent Television (Urbino), TVR Voxson (Roma), Tele Max (Lanciano), Canale 21 (Napoli), TeleNorba (Bari), BIBISI (Cagliari).

 

Le emittenti ricevevano pacchetti di programmi forniti dalla SEPI (società di acquisizione programmi), presenti le serie di telefilm americani: “Toma” con Tony Musante, “Love Story” e “Daniel Boone” (138 episodi); mentre tra i film sono presenti lungometraggi come: “Improvvisamente, l’Estate Scorsa”, “Sabrina”, “Le Mura di Alapaga” con Isa Miranda e Jean Gabin e“George Svegliati” con Lynn Redgrave.

 

Le emittenti siciliane affiliate al circuito erano: Tve Teletna (Catania) e Tele Iblea (Ragusa).

 

· Canali

 

CH Pol Impianto Potenza Comune Prov. Copertura Emittente Note
44 O Rupe Atenea 200 W Agrigento AG Agrigento e parte della provincia TVE Teletna ceduto a Rai Tre Sicilia in pol. vert.
50 O Contrada Pirarelli 10 W Calanna RC Messina, Villa S. Giovanni TVE Teletna spento
50 O Contrada Carminello 5000 W Valverde CT Catania e parte della prov., prov, di EN, ME, RC, SR TVE Teletna ceduto ad Antenna Sicilia
64 O Tetto Sede 10 W S. Agata Li Battiati CT S. Agata Li Battiati, Catania cità TVE Teletna spento
D O Tetto Sede   Ragusa RG Ragusa città Teleiblea spento
F O Tetto Sede   Ragusa RG Ragusa città Teleiblea spento
H O Tetto Sede   Ragusa RG Ragusa città Teleiblea spento
H1 O Contrada Casina   Ispica RG Ispica Teleiblea spostato a Contrada Crocefia a Ispica
22 O Monte Lauro 1000 W Buccheri SR   Teleiblea ceduto a RAI Mux A
26 O Contrada Prato 100 W Ragusa RG Ragusa città e parte della provincia Teleiblea sperimentazione DVB-T
30 O Unid   Unid - -   Teleiblea spento
48 O Contrada Graffetta   Modica RG Modica, Modica bassa Teleiblea spento
64 O Contrada Praro 10 W Ragusa RG Ragusa città Teleiblea spento
67 O Contrada Serbatoio   Ispica RG Ispica Teleiblea spento

Si ringraziano Paolo Venturi, webmaster del sito Sintonia Manuale, e Bruno Rescifina per la preziosa collaborazione prestata alla ricostruzione dell'emittente.

I marchi citati e i loghi riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

 

Pagina aggiornata al 25 Gennaio 2011