Sport Italia

Ragione Sociale Interactivegroup S.r.l.
Indirizzo Via Enrico Tazzoli, 15 . 20154 Milano
Telefono 02-29061348 / 29013247 / 6551929
Fax 02-
Sito WEB www.sportitalia.com
E-Mail info@sportitalia.com
Tipologia Nazionale

 

 

· Storia

 

Sport Italia inizia le trasmissioni il 28 Dicembre 2003 sulla rete occupata in precedenza da Tele+ Nero, Tele+ 2 e Telecapodistria.

 

Le trasmissioni prendono ufficialmente il via Venerdì 6 Febbraio 2004 alle ore 19.

 

Essa venne costituita in seguito alla decisione dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato di subordinare il via libera della fusione tra Telepiù e  Stream alla cessione delle frequenze delle due reti criptate analogiche possedute da Telepiù’, Telepiù’ Bianco e Telepiù Nero.

 

Il finanziere tunisino Tarak Ben Ammar acquista le frequenze in collaborazione con l'emittente satellitare  europea EUROSPORT.

 

Queste diventano quindi di proprietà  al 51%  dalla “HOLLAND COORDINATOR and SERVICE “ del finanziere tunisino Tarak Ben Ammar e al 49% dal gruppo “TELEVISION FRANCAISE 1” di Patrick Le Lay, principale emittente commerciale francese che possiede anche il 100% di Eurosport.

 

Nascono così  le società  “PRIMA TV S.p.a.” ed  “EUROPA TV S.p.a.” che il 30 Ottobre 2003 ottengono il via libera dalla Commissione Europea e, successivamente, dalle autorità italiane ed europee.

 

In modo particolare il ministro Maurizio Gasparri emette un decreto che autorizza a trasformare le concessioni da emittenti Tv criptate ad emittenti Tv in chiaro.

 

Europa Tv  andra’ ad occupare le vecchie frequenze di  Telepiù 2  con il canale Sportitalia, mentre Prima Tv  lancerà cosi’ il multiplex  D-Free, digitalizzando le proprie frequenze grazie a  ELETTRONICA INDUSTRIALE  (gruppo Mediaset) su cui trasmetterà fino a gennaio 2008  la stessa Sportitalia.

 

Attualmente l'emittente è trasmessa sulle frequenze DTT del gruppo Mediaset mentre all'interno del mux D-Free vengono trasmessi i canali a pagamento del pacchetto PREMIUM GALLERY.

 

Le trasmissioni iniziano il 6 Febbraio 2004 alle ore 19.00, con “S.I. News” notiziario sportivo, seguito  dalla differita di un’incontro di calcio della Coppa Libertadores.

 

La rete nei primi 18 mesi di trasmissioni ha un’ottimo risultato d’ascolto.

 

Il palinsesto è, ovviamente, incentrato sullo sport con cronache ed approfondimenti su eventi nazionali e internazionali di oltre 100 discipline sportive.

 

Tante le rubriche proposte dalla rete, tra le quali segnaliamo “Motor Zone” con Luca Brida e Pietro Balzi, “Total Rugby” con  Luca Tramontin, “WWE News” condotta da Stefano Benzi, “N.B.A. News” condotto da Niccolo Trigari, Francesco Bonfardeci e la partecipazione di Dan Peterson, “Sailing Magazine”, “S.I. Golf”.

 

Tra gli eventi sportivi “Mondiale Supermoto”, “Mondiale Motocross”, “Football League Championship”, “Campionato di calcio Argentino”, “Copa Sudamericana”, “Copa America”, “Coppa Libertadores”, “TourDeSuisse” ed il campionato “N.B.A.”.

 

Nel 2005  l'emittente acquisisce per tre anni i diritti di trasmissione degli anticipi, dei posticipi e delle partite dei Play Hoff e dei Play Out  di serie B.

 

Il 7 Settembre 2006 acquisisce, inoltre, i diritti per la trasmissione di tutti gli incontri calcistici di Serie B  (solo per la trasmissione in DTT).

 

Dal 16 Maggio 2006 Sportitalia ha definitivamente cessato le trasmissioni in analogico sostituite, in fase di digitalizzazione, dalle trasmissioni DVB–H  di Mediaset in seguito alla cessione a quest'ultima oper la realizzazione della sua rete di videofonia; da allora ha continuato a trasmettere in digitale terrestre ed, in aggiunta, sulla piattaforma satellitare di Sky Italia.

 

Nel corso del 2006 diversi giornalisti hanno abbandonato Sportitalia (passando a Sky Italia e a Mediaset), compreso  il responsabile  della redazione giornalistica Antonio Costanzo,  trasferitosi in  Austria ma rimanendo ad Eurosport.

 

Sul finire del 2009, l'emittente sportiva raggiunge un accordo con l'ULEB (l'eurolega del basket) per la ritrasmissione dei suoi campionati nelle successive tre stagioni; inoltre l'anno dopo (2010) è il momento in cui arrivano i diritti francesi del Top 14 di rugby e la Ligue 1 di calcio.

 

Nel Novembre 2010, Sportitalia passa ad immagini in formato 16:9 (quindi in formato panoramico) trasmettendo alcuni eventi in tale formato.

 

Si arriva, così, al 14 Febbraio 2011 quando, sia la stessa Sportitalia che gli altri due canali del gruppo, trasmigrano dal mux TIMB 1 sul canale 47 UHF a quello di Tivuitalia; grazie all'accordo, essa raffermerà la propria presenza sul digitale terrestre e per due anni sulla piattaforma della Screen Service.

 

Ciò, però, causerà un ridimensionamento in termini di copertura in quanto, la sua visibilità risulterà più ridotta rispetto alla precedente comportando, altresì, anche una cessazione della sua ritrasmissione via satellite (Atlantic Bird) per evidenti motivi economici.

 

Il 7 Dicembre 2011 è la volta dello sdoppiamento dei canali del gruppo; infatti la denominazione originale consta dell'aggiungimento del numero 1 (Sportitalia 1) così come per la sua seconda rete, spostandosi, ancora una volta, nel mux TIMB 2 sul canale 55 UHF e risultando tutti quanti visibili dal 12 dello stesso mese.

 

Il 5 Giugno 2012 è la data in cui i canali del gruppo Sportitalia vengono rimossi dal mux Tivuitalia.

 

Nonostante il discreto successo, a Marzo 2013 arriva la notizia che la società Interactivegroup di Bruno Bogarelli avvia la procedura fallimentare; logicamente tutto questo porta scompiglio a tutta la redazione ed ai lavoratori interni collegati quindi, per evitare il peggio, la società modifica la sua denominazione in Maroncelli 9 passando, successivamente, le redini a EDB Media, salvandone il suo contenuto in termini di risorse umane e quant'altro.

 

A causa di ciò, i canali del gruppo vengono venduti il 29 Luglio 2013 alla LT Multimedia di Walter La Tona (già editore di Alice, Arturo, Leonardo, Marcopolo e Nuvolari) senza marchio; alla mezzanotte del 1° Novembre dello stesso anno, tutt'è tre i canali della EDB Media (l'ultima società di fatto) cessano le loro trasmissioni venendo sostituiti dai nuovi Sport 1, Sport 2 e Sport 3, quest'ultimi, a loro volta, anch'essi chiusi il 20 Febbraio 2014.

 

Ovviamente va da se la delusione e lo sconforto dei telespettatori, che seguivano tutto con notevole interesse grazie all'arricchimento del palinsesto sportivo, diverrà purtroppo molto forte ma, fortunatamente, non rimarrà a lungo sopita; infatti, risolte le questioni fallimentari, grazie a Tarak Ben Ammar il canale sportivo riprende le sue trasmissioni sotto la direzione di Michele Criscitiello, affidandosi alla piattaforma D-Free sul canale 50 UHF con numerazione lcn 153 ed in formato video 16:9.

 

La sede della società iniziale sita a Milano in Via Federico Tazzoli 15 con numeri telefonici 02-29061348 / 29013247 / 6551929 viene a decadere quindi chiude i battenti salvo, poi, riaprirla con la denominazione Italian Sport Communications S.r.l., sempre a Milano, in Via Gioacchino Belli e con numero telefonico 02-36795833.

 

Man mano che il canale televisivo va avanti, il palinsesto si arricchirà dei vecchi format quali “Speciale Calciomercato”, “Aspettando Calciomercato” e “Calciomercatro Live”.

 

Sui nuovi prodotti, Sportitalia toccherà diversi sport quali basket, rugby, la Copa Euroamericana, l'European Campioship di volley, tutte le partite del campionato di basket spagnolo ed anche i II Giochi Olimpici Giovanili.

 

Sportitalia consoliderà la sua posizione di canale sportivo quando l'8 Settembre 2014 sancirà l'accordo con Sky Italia per il suo ritorno sul satellite, grazie alla loro piattaforma, sul canale 225 a partire dal 10 dello stesso mese.

 

Nei mesi successivi, Sportitalia acquisirà i diritti di ritrasmissione per la Pro League del Belgio, la Scottish Premiership, i Campionati Italiani Motocross e tutte le partire della Pallacanestro Cantù e Virtus Acea Roma in Eurocup.

 

Infine il canale sportivo ritornerà a trasmettere sul digitale terrestre con numerazione lcn 60.

 

Attualmente in Sicilia, Sportitalia viene trasmessa tramite il mux D-Free sul canale 50 UHF con numerazione lcn 60 e 153.

 

· Evoluzione del marchio di Sportitalia

 

    

 

    

 

Logo attuale.

 

· Canali di trasmissione digitali siciliani

 

CH. Pol. Impianto Comune Prov. Copertura Note
50 O Poggio Giache Agrigento AG Agrigento e provincia, Porto Empedocle Mux D-Free
50 O Rupe Atenea Agrigento AG Agrigento e provincia Mux D-Free
50 O Contrada Vitalla Caltabellotta AG Burgio, Caltabellotta, Villafranca Sicula Mux D-Free
50 O Contrada Bastianella Canicattì AG Canicattì, Delia e zone limitrofe Mux D-Free
50 O Monte Cammarata Cammarata AG Prov. di AG, CL, EN, PA. RG. SR. TP, Isole di Pantelleria e Pelagie Mux D-Free
50 O Contrada Serra Balate Palma di Montechiaro AG Palma di Montechiaro Mux D-Free
50 O/V Contrada Serra della Moneta S. Stefano Quisquina AG S. Stefano Quisquina Mux D-Free
50 V Capo S. Marco Sciacca AG Sciacca e zone limitrofe Mux D-Free
50 O Monte S. Giuliano Caltanissetta CL Caltanissetta e provincia Mux D-Free
50 O Monte Colla Castiglione di Sicilia CT Castiglione di Sicilia, Francavilla di Sicilia, Linguaglossa, Malvagna, Moio Alcantara, Motta Camastra, Randazzo, Santa Domenica Vittoria, Mux D-Free
50 O Contrada Petrosino Maletto CT Bronte, Maletto, Maniace Mux D-Free
50 O Contrada Carminello Valverde CT Catania e provincia, parte prov. di EN, ME, RC, SR Mux D-Free
50 O Monte Salvo Enna EN Enna e provincia Mux D-Free
50 V Monte S. Martino Capo d'Orlando ME Capo d'Orlando, fascia costiera tirrenica messinese da Cefalù a Gioiosa Marea Mux D-Free
50 V Contrada Calì Castelmola ME Fascia costiera tirrenica messinese da Giarre a Letojanni, prov. di RC Mux D-Free
50 O Contrada Damusello Forza d'Agrò ME Forza d'Agrò, parte prov. di RC Mux D-Free
50 O Gioiosa Vecchia Gioiosa Marea ME Gioiosa Marea, fascia costiera tirrenica messinese da Capo d'Orlando a Spadafora Mux D-Free
50 O Contrada Petrazza Messina ME Messina, parte della fascia costiera reggina Mux D-Free
50 O Monte Trino Milazzo ME Milazzo, fascia costiera tirrenica messinese da Marina di Patti fino a Spadafora Mux D-Free
50 V Cozzo di Castro Altofonte PA Altofonte, Giacalone, Mondello, Monreale, Palermo, Pioppo Mux D-Free
50 O Monte Giancaldo Bagheria PA Bagheria, fascia costiera tirrenica fino a Cefalù Mux D-Free
50 O/V Monte Pellegrino Palermo PA Palermo e gran parte della provincia fino a Milazzo Mux D-Free
50 V Contrada Costa Zita Marineo PA Marineo, parte prov, PA fino a Vicari Mux D-Free
50 O Montagnalonga Carini PA Alcamo, Balestrate, Castellammare del Golfo, Capaci, Carini, Isola delle Femmine, S. Vito Lo Capo. Trappeto, Torretta, Villagrazia di Carini Mux D-Free
50 V Costa Nuova Cinisi PA Cinis, Terrasini Mux D-Free
50 V Portella Balata
(S. Maria del Bosco)
Contessa Entellina PA Contessa Entellina, parte prov. AG, PA e TP Mux D-Free
50 O Contrada Monserrato Modica RG Modica Mux D-Free
50 O Contrada Bosco Pisano Pozzallo RG Ispica, Pozzallo Mux D-Free
50 O Monte Lauro Buccheri SR Prov. di AG, CL, CT, EN, ME, RC, RG, SR, Isola di Malta Mux D-Free
50 O Contrada S. Elina Avola SR Avola, Ispica, Noto, Pachino, Rosolini Mux D-Free
50 O Largo Dicone Siracusa SR Floridia, Priolo Gargallo, Solarino Mux D-Free
50 O Monte Bonifato Alcamo TP Alcamo, parte prov. di AG, PA e TP, S. Vito lo Capo Mux D-Free
50 O Monte bonifato basso Alcamo TP Alcamo Mux D-Free
50 O Piana delle Forche Erice TP Trapani e provincia, Isole Egadi Mux D-Free
50 V S. Anna Pizzo Argenteria Erice TP Trapani città e provincia, Isole Egadi Mux D-Free
50 V Contrada Giancuzzi Valderice TP Buseto Palizzolo, Custonaci, Valderice Mux D-Free

 

· Canali di trasmissione in analogico prima del 2012

 

CH. Pol. Impianto Comune Prov. Copertura Note
61 O Monte Cammarata Cammarata AG Agrigento e provincia,parte della prov. di Palermo Acquisito da Mediaset 1, ex Mediaset Premium
62 O/V Villaseta Agrigento AG Agrigento e parte della provincia Acquisito da Mediaset 2
40 V Contrada Bastianella Canicattì AG Canicattì Acquisito da Mediaset 3
44 O/V Serra della Moneta S.Stefano Quisquina AG S.Stefano Quisquina - - - -
54 V Capo San Marco Sciacca AG Sciacca Acquisito da D-Free, ex Premium Gallery
55 O Monte San Giuliano Caltanissetta CL Caltanissetta e provincia, Pietraperzia e Villarosa (EN) Acquisito da Mediaset 2
66 O Contrada Carminello Valverde CT Catania e parte della provincia Acquisito da Mediaset 1, ex Mediaset Premium
28 O Monte Salvo Enna EN Enna e provincia Acquisito da Mediaset 3
68 V Contrada La Francese Castelmola ME Calatabiano, Castelmola, Giardini Naxos, Giarre, Taormina Acquisito da Mediaset 1, ex Mediaset Premium
45 O Contrada C.Pomara Belmonte Mezzagno PA Belmonte Mezzagno Acquisito da Mediaset 3, ex La 7
53 O Monte Pellegrino Palermo PA Palermo e parte della provincia Acquisito da Mediaset 2, ex D-Free
61 V Monte Scrisi Scilla RC Messina e parte della provincia jonica Acquisito da Mediaset 1, ex Mediaset Premium
28 O Monte Arcibessi Chiaramonte Gulfi RG Ragusa e parte della provincia Acquisito da Mediaset 1, ex Mediaset Premium
35 O Contrada Monserrato Modica RG Modica Acquisito da Mediaset 3
44 O Cava d'Aliga Scicli RG Scicli Non convertito
H2 O Monte Lauro Buccheri SR Catania, Enna, Siracusa,Ragusa e parte delle prov., parte delle
prov. di AG e CL
Acquisito da Mediaset 1, ex Mediaset Premium
55 O Cozzo Pagliarelli Noto SR Avola,Noto,Pachino Acquisito da Mediaset 3
H O Belvedere - Faro della marina Siracusa SR Siracusa e comuni limitrofi Acquisito da Mediaset 1, ex Mediaset Premium
29 O Monte Bonifato Alcamo TP Alcamo e parte della prov. di TP, parte della prov. di Palermo Acquisito da Mediaset 3
H2 V Piano delle Forche Erice TP Trapani e parte della provincia Acquisito da Mediaset 2
22 V Gianguzzi Erice TP Valderice Acquisito da Mediaset 3
45 O Monte Poro Spilinga VV Parte della prov. di Messina (costa tirrenica) Acquisito da Mediaset 3

Si ringrazia Bruno Rescifina per la collaborazione prestata alla ricostruzione storica dell'emittente.

I marchi citati e i loghi riportati appartengono ai rispettivi proprietari.

 

Pagina creata il 29 Ottobre 2008

Pagina aggiornata al 30 Ottobre 2017